A community of artists, dreamers, performer, creative, people.

Lidia Carew - performer, founder Lidia Dice...

Ballerina professionista e fondatrice di una no profit che sostiene il talento, più nello specifico quello detto improbabile a volte stereotipato e stigmatizzato negativamente.Oltre ad essere stata in tournée nei più prestigiosi teatri d'Italia ha lavorato nei video musicali di Alicia Keys, Pharrell Williams, Kendrick Lamar, Calvin Harris, Will I Am e altri. Ballerina e attrice per Mephisto e Peer Gynt, in scena al Teatro France Parenti, del regista Luca Micheletti. Co-protagonista nel corto La Lepre, regia di Lana Vlady.Ha partecipato a trasmissioni TV come Zelig, Checco Zalone (Mediaset), Community (Rai Italia), Ci Vediamo da Arianna (TV2000) e Reality Show negli USA. Componente di Organic Magnetics una compagnia Newyorkese di Maija Garcia. Ancora oggi la vediamo su Netflix parte della serie televisiva di Spike Lee She’s gotta have it, ma compare anche in film come Divergent e Straight Outta Compton. Modella per Diadora, Qeeboo e altri marchi internazionali. Fonda l’associazione Lidia Dice… nell ‘aprile 2016 ed il prossimo impegno si chiama #ISEEYOU, un progetto contro la violenza di genere, che sarà la realizzazione di un percorso di prevenzione attraverso l'arte che rafforza la propria consapevolezza. Lidia da qualche anno viene anche invitata come speaker a convention prestigiose come il ConnectIN di LinkedIn Italia o il Tedx dell’universià Bocconi. Scrivono di lei testate giornalistiche come Vanity Fair, La Repubblica, Donna Moderna, Il Messaggero Veneto e altri.

Samia Laoumri - make up artist, vice presidente Lidia Dice...

Nata e cresciuta in Italia di origini arabe, Samia è sempre stata attratta dai colori. Conseguiti gli studi presso l’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna si spostò subito a Milano, affermandosi così in poco tempo nel mondo della Moda.Nel suo portfolio troviamo PLAYBOY, GLAMOUR, MARIE CLAIRE, COSMOPOLITAN, L’OFFICIEL, VOGUE ed ELLE. Ma anche clienti come Dolce&Gabbana, Tom Ford, Miu Miu e Prada.“Mi piace dire che uso i volti delle mie modelle come se fossero delle tele, per creare CAOS e ARMONIA. Due concetti a me indispensabili per la riuscita di un make-up. Pensate solo a Rothko o a Pollock e capirete di che cosa sto parlando.”
Abolito il cliché della makeup artist che giocava con i trucchi della madre fin da bambina racconta di un percorso ben diverso, fatto di studi e collaborazioni nel campo della medicina estetica come l’azienda COSMECEUTICS passando per RM Project leader nel settore Hairceutico che utilizza polveri naturali di origine alimentare che ristrutturano e colorano il capello.

Mariangela Noacco Lima De Deus - Grafica e Comunicazione,

Laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche, dopo aver lavorato nel Consolato Generale del Brasile a Milano ha partecipato a vari progetti di integrazione culturale tra i quali "Consolato a km 0". Interessata alla comunicazione contribuisce al successo dei progetti promossi da Lidia Dice... aiutando giovani talenti a emergere.

Alessio Antoniacomi

Web Developer - Responsabile grafico presso Bidpremium

Mauro Puccini - fotografo ufficiale RedBull

B-Boy dal 1983, appassionato di Urban Culture e Street Style, ho sempre cercato di fondere queste passioni con la fotografia, cercando di portare l’immaginario e l’attitudine di quel mondo nei miei scatti. Da sempre ricerco i soggetti che amo nelle città che hanno creato le culture urbane che mi affascinano: New York, Londra, Tokyo, fotografando le persone per strada, nei playgrounds, nei club, ai concerti. Dal 2003 al 2006 ho avuto l'occasione di incontrare e lavorare come assistente per alcuni importanti fotografi Italiani nel campo della Moda e del Ritratto, spostandomi tra Roma e Milano. Da loro acquisisco la tecnica e mi viene trasmesso l’amore per il ritratto in posa, cose che riporterò anche in strada. Nel 2005 fondo Labrena Photography, iniziando a lavorare indipendentemente come fotografo nella moda e specializzandomi nel ritratto di artisti, soprattutto nel settore musicale grazie alla collaborazione con Superfly Magazine. Negli anni allargo i miei orizzonti, spaziando in vari campi della fotografia, confrontandomi non solo con il ritratto, ma con il reportage sociale, quello di viaggio, la fotografia d'azione, gli interni e lo still life, imparando qualcosa da ognuno di essi e riportandola in tutti i miei lavori, sempre con quell’attitudine proveniente dalle mie radici.